Care mie selve, a Dio (Luca Marenzio)

From ChoralWiki
Jump to navigation Jump to search

Music files

L E G E N D Disclaimer How to download
ICON SOURCE
Icon_pdf.gif Pdf
Icon_snd.gif Midi
Icon_ly.gif LilyPond
File details.gif File details
Question.gif Help
  • NewScore.gif  (Posted 2020-03-10)   CPDL #57473:       
Editor: Pothárn Imre (submitted 2020-03-10).   Score information: A4, 6 pages, 114 kB   Copyright: CPDL
Edition notes: Transcribed from 1595 print. Original key (chiavi naturali) and note values.

General Information

Title: Care mie selve, a Dio
Composer: Luca Marenzio
Lyricist: Giovanni Battista Guarini

Number of voices: 5vv   Voicing: SATTB
Genre: SecularMadrigal

Language: Italian
Instruments: A cappella

First published: 1595 in Il settimo libro de madrigali a cinque voci, no. 18

Description:

External websites:

Original text and translations

Italian.png Italian text

Care mie selve, a Dio!
Ricevete questi ultimi sospiri:
Fin che, sciolta da ferro ingiusto e crudo,
Torni la mia fredd’ombra
A le vostr’ombre amate,
Che nel penoso inferno
Non può gir innocente,
Né può star tra’ beati
Disperata e dolente.
O Mirtillo, Mirtillo
Ben fu misero il dì che pria ti vidi,
E ’l dì che pria ti piacqui,
Poi che la vita mia,
Più cara a te che la tua vita assai,
Così pur non dovea
Per altro esser tua vita,
Che per esser cagion de la mia morte.

Così, chi ’l crederia?
Per te dannata more
Colei, che ti fu cruda
Per viver innocente.
O per me troppo ardente
E per te poco ardito; era pur meglio
O peccar, o fuggire.
In ogni modo, i’ moro, e senza colpa
E senza te, dolcissimo ben mio.